Stagioni

STAGIONE 1

La prima stagione include epidodios 1 a 26.

EPISODIO 1: "SI GIOCA A CALCIO!"
La sgangherata squadra di calcio della Raimon Middle School si trova di fronte a un bivio: se non vincerà la partita contro i temibili avversari della Royal Academy verrà smantellata per ordine della direzione scolastica. La sfida si rivela ardua non solo per il valore degli avversari, ma anche perché i ragazzi della Raimon si ritrovano con soli sette giocatori! Sarà Mark, capitano e portiere della squadra, a incaricarsi di trovare altri ragazzi pronti a unirsi al gruppo.

EPISODIO 2: “RAIMON VS. ROYAL"
La Royal Academy è una squadra molto forte e mette paura ai suoi avversari, tanto che Jack, al loro arrivo, corre a rifugiarsi in bagno. La partita è una vera disfatta per la Raimon, che nel primo tempo va sotto di diciannove reti a zero, ma quando tuto sembra perduto entra in campo Axel…

EPISODIO 3: “¡IL NOSTRO CALCIO!”
La squadra della Raimon si prepara per affrontare la prossima partita, che giocherà contro la Occult Junior High, una squadra dalla fama sinistra: si dice che chi la affronta venga colpito da una maledizione. I ragazzi vorrebbero che Mark chiedesse a Axel di tornare a giocare con loro, soltanto Kevin non è d´accordo, li incita a contare sulle proprie forze e si allena disperatamente per riuscire a realizzare un tiro all´altezza di quello di Axel. Mark intanto ne scopre casualmente il segreto: Axel ha una sorellina più piccola, Julia, che ha avuto un terribile incidente mentre andava ad assistere alla finale del torneo Football Frontier in cui avrebbe dovuto giocare il fratello. Da allora non si è più svegliata dal coma e Axel ha giurato di non giocare più finché Julia non riprenderà conoscenza. Guarda però da lontano gli allenamenti della Raimon e assiste allo strepitoso tiro che Kevin riesce finalmente a effettuare. Incitato da Nelly, decide allora di unirsi alla squadra.

EPISODIO 4: “¡DRAGON TORNADO!”
La Raimon affronta la Occult Junior High, una squadra che sembra che riesca a immobilizzare i suoi avversari attraverso un sortilegio. La Raimon segna due gol, ma la Occult con la sua tecnica che chiamano Blocco Invisibile, pareggia e va in vantaggio. Studiando attentamente le loro mosse, Mark scopre che non si tratta di un sortilegio, ma di una specie di ipnotismo…

EPISODIO 5: “DOVE SONO GLI APPUNTI SEGRETI?”
La squadra della Raimon deve giocare la prima partita del torneo Football frontier contro la Wild, una squadra che ha uno straordinario gioco aereo. Mark pensa che per batterla sarà necessario sviluppare una nuova tecnica vincente. I ragazzi si impegnano, ma con scarsi risultati, finché Mark non riceve da Nelly un quaderno di appunti segreti di suo nonno. Gli appunti sembrano incomprensibili, ma Mark riesce a decifrarli e trova la tecnica che fa per loro. Ma la spiegazione che ne viene data è oscura, finché Axel non ha un´intuizione: un giocatore dovrebbe saltare sulle spalle di un  altro e, dall´alto, fare una rovesciata. La squadra si impegna allo stremo per padroneggiare la nuova tecnica. Intanto la Raimon ha un nuovo giocatore, Bobby, che però a quanto apre si è unito alla squadra per spiare.

EPISODIO 6: “L´TRAMPOLINO INAZUMA!”
La Raimon gioca la sua prima partita del torneo Football Frontiers e trova come prima avversaria la squadra della Wild Junior High che ha lo stadio in mezzo a una foresta e i giocatori che assomigliano più a degli animali che a degli esseri umani.

EPISODIO 7: “I CYBORG DEL CALCIO!”
La squadra della Raimon si prepara a affrontare la Brainwashing, una squadra che affida la preparazione e la gestione delle partite a simulazioni computerizzate. Intanto i successi della squadra fanno si che osservatori delle altre squadre si affollino al campo di allenamento per spiare la preparazione della Raimon. Nelly a quel punto proibisce loro di allenarsi alle tecniche speciali per il timore che vengano copiate. Timori che si rivelano fondati quando i giocatori della Brainwashing in una sfida estemporanea sul campo di Riverside dimostrano sia di padroneggiare che di saper neutralizzare il Tuono del Drago. Fortunatamente Nelly trova un posto dove la squadra potrà prepararsi alla partita lontano da occhi indiscreti: la leggendaria palestra segreta della Inazuma Eleven.

EPISODIO 8: “GLI INVINCIBILI CYBORG!”
Ai quarti di finale la Raimon deve vedersela contro la rappresentativa della Brainwashing, capitanata dall´ottimo portiere Thomas Feldt. I giocatori sono tutti collegati a un computer centrale e vengono controllati dal loro allenatore, Newton Thomas, come veri e propri cyborg, che li fa giocare con schemi preprogrammati. Ben presto Evans e i suoi compagni si renderanno conto che gli avversari sono un osso duro. E nonostante tutti i loro sforzi, si troveranno subito in svantaggio.

EPISODIO 9: “GLASS, TOCCA A TE!”
In semifinale i ragazzi della Raimon si trovano ad affrontare la Otaku, che nei quarti ha eliminato la favoritissima Occult. Della Shuyto si sa molto poco: è considerata la squadra più scadente del torneo e usa come base un meido caffè, un locale in stile manga con servizievoli cameriere in costume, frequentato soprattutto dagli otaku, i “nerd” giapponesi tutti anime e computer. Willy Glass è sicuro che una visita al caffè sia fondamentale per carpire i segreti dei prossimi sfidanti. I compagni sono riluttanti ad andare in quello che considerano un locale per imbranati, ma alla fine si lasciano convincere. 

EPISODIO 10: “LA SPIA DELLA ROYAL”
Bobby Shearer è angosciato dai rimorsi. Ormai si è affezionato ai suoi compagni di squadra, ma è costretto suo malgrado a spiarli per conto di Dark e di Jude Sharp. I suoi sensi di colpa si fanno ancora più schiaccianti quando scopre che il professor Wintersea è arrivato al punto di sabotare l´autobus della scuola pur di impedire alla Raimon di disputare la finale di distretto del torneo. Così decide di informare Nelly dell´accaduto con una lettera anonima. Ma il suo gesto di generosità gli si ritorcerà contro. Smascherato di fronte a tutta la squadra, Wintersea si vendica rivelando a tutti che anche Bobby è una spia.

EPISODIO 11: “ALLA RICERCA DI UN ALLENATORE!”
La Raimon è alla disperata ricerca di un allenatore e l´impresa è disperata visto che mancano solo due giorni alla finale. Come ultima speranza Mark si rivolge al signor Hillman, il proprietario del ristorante Rairaiken, il quale militava nella leggendaria Inazuma Eleven e giocava nel ruolo di portiere.

EPISODIO 12: “LA FINALE – PRIMA PARTE"
La Raimon arriva allo stadio della Royal dove le due squadre disputeranno la finale del torneo. Jude è convinto che Dark abbia preparato una trappola per annullare la partita e dare la vittoria a tavolino alla Royal e tenta di trovare qualche indizio che confermi la sua teoria. Il diabolico piano del suo allenatore viene scoperto quando alcuni bulloni cadono dal soffitto dello stadio.

EPISODIO 13: “LA FINALE - SECONDA PARTE”
Poco prima che inizi la tanto attesa finale del torneo Football Frontier l´attaccante e leader della Royal, Jude, riesce a sventare il sabotaggio che il suo spietato allenatore aveva organizzato allo scopo di vincere la partita. I giocatori della Raimon avrebbero diritto a vincere a tavolino, ma Mark e i suoi apprezzano la sportività dei loro avversari e decidono di giocarsi comunque la finale. Ne verrà fuori una partita mozzafiato...

EPISODIO 14: “LA LEGGENDARIA INAZUMA ELEVEN!"
Con l´aiuto di Seymour, Mark riesce a organizzare una storica partita di allenamento contro le vecchie glorie della Inazuma Eleven, la leggendaria squadra di calcio allenata in passato dal nonno dello stesso Mark. La partita è un´occasione per i ragazzi della Raimon per imparare nuove tecniche speciali, mentre i veterani della Inazuma riscopriranno grazie ai loro giovani ammiratori la passione per il calcio, inteso come sport ma soprattutto come divertimento.

EPISODIO 15: “IL CAMPIONATO NAZIONALE!”
Sta per iniziare il tanto atteso campionato nazionale, e i giocatori della Raimon sono tutti in fibrillazione. L´entusiasmo viene però ben presto smorzato da una notizia terribile: il signor Raimon, direttore della squadra nonché padre di Nelly, è ricoverato in ospedale a seguito di un grave incidente automobilistico. Triste fatalità? Non secondo il detective Smith, che pensa subito a un disegno criminoso del famigerato Ray Dark...

EPISODIO 16: “IL CALCIO NINJA!”
Finalmente per i ragazzi della Raimon arriva il gran giorno del debutto ai campionati nazionali. Ma sulla loro strada si profila un ostacolo formidabile. La Shuriken Junior High. L´allenatore, Sammy Igajima, ha insegnato ai suoi giocatori ad applicare al calcio le micidiali tecniche dei ninja, gli implacabili sicari-spia giapponesi, esperti in arti marziali e veri e propri antenati dei moderni commandos. E sin dall´inizio queste tecniche mettono in grande difficoltà la Raimon, che è costretta a subire degli avversari che sembrano inafferrabili. Inevitabilmente la Shuriken Junior High passa in vantaggio, e come se non bastasse Evans si infortuna alla mano destra. Toccherà a Nathan Swift, osservato dalle tribune da Milles, far partire la riscossa.

EPISODIO 17: “LA DECISIONE DI JUDE!”
I ragazzi della Raimon sono sconvolti da una notizia che ha dell´incredibile. Nel loro debutto ai campionati nazionali la formidabile Royal Academy è stata umiliata per 10 a 0 dalla Zeus. Devastato, Mark corre da Jude per saperne di più. Il ragazzo è distrutto e sta meditando di appendere le scarpette al chiodo. Parlando, i due scoprono di avere qualche cosa in comune. Ma Mark e i suoi compagni non possono distrarsi nemmeno un istante. Bisogna pensare già al prossimo avversario del torneo, la Farm. Tuttavia, durante l´allenamento, i ragazzi sembrano completamente sfasati, come se avessero perso del tutto il loro straordinario affiatamento.

EPISODIO 18: “LA BARRIERA IMPENETRABILE!"
E così, a sorpresa, Jude debutta nella Raimon. All´inizio molti giocatori lo accolgono con perplessità, se non con un pizzico di ostilità. Ma dopo dieci minuti l´ex capitano della Royal Academy dà prova di tutta la sua sagacia tattica risolvendo il problema che non permetteva alla squadra di giocare con fluidità e precisione. Questo però non impedisce alla Farm di passare in vantaggio. Da questo momento la partita si trasforma in un assedio. Purtroppo l´impenetrabile “Muraglia Infinita” degli avversari vanifica ogni tentativo di conclusione. Ma c´è un´altra “tecnica letale” a cui la Raimon può ricorrere...

EPISODIO 19: “IL GENIO È TORNATO!”
Inaspettatamente torna dall´America Erik Eagle un vecchio amico di Silvia e Bobby che i due credevano morto in seguito a un incidente. Erik in realtà aveva solo rischiato di non poter più giocare a calcio, ma ora è tornato in perfetta forma e in America è stato convocato dalla nazionale giovanile. La sua grande passione per il calcio gli fa stringere subito amicizia con Mark a cui decide di insegnare, assieme a Bobby, la leggendaria tecnica del Tri-Pegaso. Si tratta di una tecnica molto difficile che richiede una perfetta sincronizzazione e solo a poche ore dalla partenza del volo che deve riportare Erik in America i tre riescono a realizzarla, grazie anche all´aiuto di Silvia. Questo successo porta Erik a prendere la decisione di non partire più, ma di restare a giocare con Mark e i suoi compagni.

EPISODIO 20: “LA TECNICA DEL TRIANGOLO Z!"
Mentre si avvicina il giorno della semifinale, i ragazzi della Raimon fanno la conoscenza con i tre fratelli Murdock, il trio d´attacco della Kirkwood, i quali hanno un conto in sospeso con Axel. Non gli perdonano di non aver giocato al finale del Football Frontier, l´anno prima, convinti che sia stato per viltà. Axel non vuole spiegare la ragione della sua rinuncia, ma si sente comunque in colpa. Mark prende le sue difese e sfida i tre a fargli un gol sul campo di allenamento. I fratelli accettano e battono Mark usando la loro formidabile tecnica del Triangolo Zeta. Mark si sottopone a allenamenti snervanti per potersi opporre a questo tipo di tiro, ma al primo minuto della semifinale subisce subito un gol grazie a un´altra tecnica dei Murdock: il Tornado Inverso.

EPISODIO 21: “BELLA PARTITA, KIRKWOOD!”
Passata in svantaggio al primo minuto della semifinale, la Raimon continua a subire gli attacchi della Kirkwood per tutto il primo tempo. Solo nel finale riesce a raggiungere il pareggio grazie alla tecnica del Tri-Pegaso. Nella ripresa, però, il fratelli Murdock sfoderano il loro terribile Trianglo Zeta che la Mano di Luce di Mark non riesce a fermare. Dopo che una tecnica difensiva di Malcom ha vanificato un nuovo Tri-Pegaso, è Axel che si incarica di riportare il risultato in parità. Negli ultimissimi istanti della partita, dopo un clamoroso salvataggio di Mark, aiutato da Jack e Tod, una inattesa variante del Tri-Pegaso, battezzata la Fenice, darà al vittoria alla Raimon.

EPISODIO 22: “UNA TECNICA SEGRETA”
Mark è molto agitato. Lo spettro della Zeus lo sta ossessionando e popola persino i suoi incubi. Il suo tradizionale buonumore è soltanto un ricordo e i compagni lo riconoscono a stento. Il portiere è convinto che nemmeno la Mano di Luce riuscirà a fermare i potentissimi tiri degli avversari, e teme che la finale si trasformi in un´umiliante disfatta. Deciso a non arrendersi, il ragazzo trova negli appunti del nonno uno scarno accenno a una nuova tecnica da portiere, ancora più efficace della Mano di Luce. E per cercare di impararla, si sottopone ad allenamenti massacranti. Nelly è molto preoccupata per lui, non soltanto per il suo eccesso di zelo, ma anche perché il detective Smith le ha appena confidato un segreto che riguarda il giovane Evans e suo nonno.

EPISODIO 23: “LA SFIDA DEGLI DEI!”
La signora Evans sta cominciando ad accettare la passione di Mark per il calcio. E così, per la prima volta, confida al figlio alcuni segreti del mestiere del nonno, il grande David Evans. Mark mette subito a frutto questi consigli. Ma ancora non riesce ad eseguire la Mano del Colosso, questa fantomatica tecnica da portiere che sarebbe addirittura più efficace della Mano divina. / Nel frattempo mister Hillman riceve la visita di Dark, che lo irride preannunciandogli una vittoria schiacciante della Zeus sulla Raimon. Quasi contemporaneamente, durante l´allenamento, Mark e gli altri fanno conoscenza con uno dei giocatori della Zeus, Byron Love, che dà un piccolo, devastante saggio delle sue straordinarie doti di calciatore.

EPISODIO 24: “LA SQUADRA VA IN RITIRO!”
Nonostante tutti i suoi sforzi, Mark non riesce ancora a riprodurre la tecnica letale inventata dal nonno. Per cercare di disperdere la tensione nella squadra e per distogliere il giovane portiere da quella che si sta trasformando in un´ossessione, l´allenatore Hillman organizza un training camp. I ragazzi si riuniranno a scuola, dove si alleneranno, mangeranno e dormiranno tutti insieme. E i vecchi membri dell´Inazuma Eleven fanno trovare loro una sorpresa. Una macchina da allenamento che, almeno in teoria, dovrebbe permettere di acquistare la necessaria compostezza per eseguire la Mano del Colosso. E Mark non vede l´ora di verificarne l´efficacia…

EPISODIO 25: “ULTIMO ATTO"
Finalmente i ragazzi della Raimon coronano il loro sogno: giocare la finale del Football Frontier. Ma una vittoria sembra fuori discussione. Sin dai primissimi minuti di gioco la Zeus dimostra tutto il suo devastante potenziale. Love segna nella prima azione della partita, quando ancora Mark e compagni non hanno nemmeno toccato palla. E col passare del tempo le cose non migliorano. Travolti dalle devastanti tecniche degli avversari, i ragazzi di mister Hillman cadono come mosche, e molti sono costretti ad uscire dal campo infortunati. Al contrario, le tecniche letali della Raimon si dimostrano assolutamente inefficaci contro la difesa della Zeus. In pochi minuti la squadra di Mark va sotto di tre gol e rimane con un uomo in meno, dopo aver esaurito tutti i sostituti disponibili in panchina. La situazione è davvero disperata...

EPISODIO 26: “GIOCO AL MASSACRO!”
Per quanti sforzi facciano, i ragazzi della Raimon non riescono ad opporsi allo strapotere degli avversari. In vantaggio per 3 a 0, la squadra del signor Dark si diverte a giocare al gatto col topo, continuando a demolire fisicamente Mark e i suoi. Contro il coraggioso portiere, la Zeus si accanisce con un vero e proprio tirassegno. Oltre ad essere percepito come l´elemento più importante degli avversari, agli occhi di Dark il capitano ha anche la grave colpa di essere il nipote dell´odiato David Evans. Eppure, mostrando la loro solita tenacia, i ragazzi della Raimon non mollano di fronte alla schiacciante supremazia fisica di Love e compagni, probabilmente dovuta al misterioso “nettare degli dei”.
Questo gioco al massacro prosegue ininterrottamente anche nel secondo tempo. Ma dopo aver indossato i guanti da portiere del nonno, Mark avrà un´intuizione che cambierà il volto della partita.

STAGIONE 2

La seconda stagione include episodi 27-67.

EPISODIO 27: «ARRIVANO GLI ALIENI!»
Mentre la Raimon si gode il trofeo che li ha consacrati campioni del Giappone, sulla Terra arriva un gruppo di alieni intenzionati a sfidare a calcio ogni squadra. Dopo aver letteralmente distrutto i veterani della vecchia Inazuma e la Kirkwood, la squadra aliena si prepara a fare a pezzi anche la Umbrella, ma arrivano Mark e i suoi compagni…

EPISODIO 28: «IL RITORNO DELLA RAIMON!»
La partita contro l´Aeria Gakuen si chiude con una disfatta per la Raimon che oltre a perdere per ben venti a zero si ritrova con diversi uomini all´ospedale. I ragazzi non vedono l´ora di affrontare di nuovo gli alieni che nel frattempo compaiono durante una cerimonia pubblica e rapiscono il primo ministro giapponese.

EPISODIO 29: «RAIMON VS. SP FIXERS!»
Mark e la sua squadra trovano il pallone nero ma a causa di questo vengono scambiati per alieni dalle guardie del corpo del primo ministro Zaizen rapito dagli Aeria Gakuen. Per convincerli che sono dei normali terrestri, Mark li sfida a una partita di calcio.

EPISODIO 30: «VOGLIA DI RISCATTO!» 
Seppure largamente rimaneggiati, i ragazzi della Raimon sfidano gli Aeria Gakuen. Sulle prime Reze si rifiuta: gli alieni giocano soltanto contro squadre di 11 giocatori, e la Raimon ne ha soltanto 10. Tutti gli altri sono infortunati. Ma questo non è un problema. Sarà Toko, la figlia del primo ministro, a giocare come undicesimo.
Le cose si mettono subito male per Mark e i suoi compagni. Dopo appena 30 secondi gli Aeria Gakuen sono già in vantaggio. E col passare dei minuti la situazione non migliora. Grazie alla loro straordinaria velocità, gli extraterrestri dominano in lungo e in largo, segnando un gol dopo l´altro. Quando ormai tutto sembra perduto, l´allenatrice Hitomiko decide di stravolgere la disposizione in campo della squadra. Una scelta che sa di vero e proprio suicidio tattico...

EPISODIO 31: «ALLA RICERCA DEL LEGGENDARIO CENTRAVANTI!»
La notizia dell´allontanamento di Axel ha gettato l´intera squadra nello sconcerto. Alcuni, come Kevin, non riescono a rassegnarsi alla mancanza dell´amico. Ma la vita continua. Il primo ministro Zaizen viene liberato e la figlia Toko corre a riabbracciarlo. Poi si riunisce alla Raimon, che è in partenza per l´Hokkaido. Il viaggio ha lo scopo di incontrare quello che dovrebbe diventare il nuovo attaccante della squadra, un certo Shiro Fubuki. Sul ragazzo girano voci mirabolanti. Sarà tutto oro quello che luccica?

EPISODIO 32: «IL PRINCIPE DELLE NEVI!»
La carovana della Raimon arriva alla Hakuren, una scuola in mezzo alle montagne, per incontrare Shiro Fubuki una attaccante di cui si dicono meraviglie. A prima vista Shiro non desta una grande impressione, sembra un ragazzo mite e poco appariscente. Durante la partita amichevole fra Raimon e Hakuren le cose cambiano, prima Shiro dà prova di grandi capacità difensive e quando poi passa all´attacco sembra trasformasi: diventa aggressivo e quasi arrogante, ma dimostra anche di essere dotato di un tiro straordinario. Hitomiko gli propone di entrare nella Raimon e Shiro accetta, con grande scorno di Kevin che non può sopportare che qualcuno prenda il posto di Axel.

EPISODIO 33: «CHI È L´ATTACCANTE PIÙ FORTE?»
Shiro inizia a allenarsi con la Raimon e propone un tipo di preparazione particolare: tutta la squadra impara a andare sullo snowboard per abituarsi a muoversi in velocità e “diventare il vento”, come dice Shiro. Questa forma dia allenamento si rivela divertente e efficace, tutti i giocatori migliorano la loro velocità compreso Kevin che all´inizio si era mostrato molto sospettoso. Anzi, questi approfitta dei miglioramenti ottenuti per sfidare Shiro sul campo di calcio. Chi vincerà la sfida sarà il primo attaccante della squadra. Un po´ a sorpresa, è proprio Kevin a vincere. Ma c´è poco tempo per gioire; la Aeria Gauken arriva alla Hakuren Junior High.

EPISODIO 34: «LA PARTITA DECISIVA!»
La Raimon affronta la Gemini Storm nello scontro decisivo che deciderà le sorti dell´umanità. Dapprima Hitomiko schiera Fubuki a centrocampo davanti alla difesa poi nel secondo tempo lo sposta in attacco e la squadra prima subisce un goal, poi pareggia con Kevin e infine vince proprio grazie a Fubuki e al suo micidiale Eternal Blizzard.

EPISODIO 35: «MANYUJI VS. EPSILON!»
La Raimon giunge alla sede della Manyuji Junior High per unirsi a loro nella sfida contro la Epsilon che è atterrata sulla Terra, ma la squadra si rifiuta di offrire il suo aiuto in quanto i membri si allenano non allo scopo di battersi con altre squadre, ma solo per fortificare il corpo e la mente. 

EPISODIO 36: «FORZA NASCOSTA»
Kogure viene schierato in difesa con la Raimon nella partita contro la Epsilon. Gli alieni hanno fissato in soli tre minuti la durata dell´incontro, allo scadere del tempo conducono per uno a zero e scagliano un ultimo violentissimo tiro contro la porta difesa da Mark. Kogure, che non ha combinato nulle fino a quel momento, riesce, forse involontariamente a bloccare il tiro.  Invitato da Hitomiko a unirsi alla Raimon, Kogure sembra restio e diffidente, ma poi, quando il pullman della squadra parte, a bordo, tra la sorpresa di tutti, c´è anche Kogure.

EPISODIO 37: «IL RITORNO DELLA ROYAL ACADEMY»
Una e-mail avverte Hitomiko che Ray dark è evaso di prigione e sta organizzando una nuova squadra, la Absolute Roayl Academy, a Ehime. La Raimon, decisa a contrastare i piani di Dark, vi si dirige. Al loro arrivo dall´inquietante Fudo, un membro della nuova squadra, e scoprono con stupore che il quartier generale di Dark e  della squadra si trova su di un gigantesco sottomarino che ospita addirittura un campo di calcio. Jude ha un´amara sorpresa: suoi vecchi compagni David e Joe si sono nuovamente uniti a Dark da cui sembrano soggiogati. La Raimon affronta sul campo la Absolute Royal Academy anche nella speranza di a liberarne i giocatori dalla nefasta influenza di Dark.

EPISODIO 38: «LA TECNICA PROIBITA»
Vincere o proteggere l´incolumità dei loro avversari? E´ questo il grave dilemma che assilla i ragazzi della Raimon. Due giocatori della Absolute Royal Academy, l´attaccante Samford e il portiere King, stanno ricorrendo a tecniche molto pericolose e autolesioniste, che rischiano di minare in modo irreparabile il loro fisico. Preoccupato per la salute dei suoi ex compagni di squadra, Jude li supplica di non abusare delle tecniche, il cui impiego è strettamente regolamentato. Ma ossessionati dal desiderio di vittoria, i due non vogliono sentire ragioni.
Così Mark e i suoi fanno il possibile per impedire a Samford e a King di usare le loro tecniche e di farsi del male. Tuttavia questi scrupoli mal si conciliano con le necessità della squadra. Per impedire a Samford di prendere palla, la Raimon è costretta a raddoppiare la marcatura, sacrificando un uomo. E gli attaccanti esitano a calciare in porta, nel timore che King ricorra alla sua devastante tecnica. Qualcuno propone di abbandonare l´incontro. Ma Aquilina si oppone categoricamente. Bisogna assolutamente trovare un modo per vincere l´incontro evitando che i due giocatori della Absolute Royal Academy finiscano per autodistruggersi. 

EPISODIO 39: «RITORNO A CASA »
Dopo la sua lunga tournée la Raimon torna a Inazuma. Appena arrivati i ragazzi scoprono che Thomas Feldt, il portiere della Brainwashing, sta mettendo insieme una squadra di riserva per aiutare la Raimon nella loro sfida contro gli alieni. E presenta uno dei promettenti nuovi acquisti, Shadow. In ogni caso è venuto il momento di godersi una meritata pausa. Il ritorno a casa è l´occasione per rilassarsi, divertirsi e rivedere i vecchi compagni, che si stanno lentamente rimettendo dai loro infortuni. Nel frattempo, spronato da Celia, Scotty cerca invece di riprodurre la sua efficace tecnica difensiva. Nel frattempo Kevin Dragonfly si ostina a voler ignorare il grave infortunio alla caviglia rimediato contro la Absolute Royal Academy. All´inizio, con grande stoicismo sembra poter avere la meglio sul dolore. Ma alla lunga deve arrendersi all´evidenza. E quando la squadra parte alla volta di Osaka -  dove pare che si trovino gli alieni - suo malgrado l´attaccante dovrà separarsi dai compagni e restare a casa a curare la caviglia malconcia.

EPISODIO 40: «UNA MOGLIE PER ERIK!»
Arrivati a Osaka, i nostri eroi si dirigono sul punto dove si nasconderebbero gli alieni. Ma sulle coordinate indicate c´è solo un parco divertimenti. I ragazzi setacciano l´area, ma senza fortuna. Che le coordinate siano sbagliate? Durante le ricerche Erik si imbatte in una certa Suzette. Per la ragazza, sfrontata e romantica, è amore a prima vista. Con un pizzico di astuzia, sfruttando una tradizione locale, Suzette vincola Erik a una promessa di matrimonio. La notizia delle nozze viene accolta con entusiasmo dalle sue amiche, che giocano tutte insieme in una squadra di calcio. Per strappare il malcapitato dalle grinfie della sua invadente promessa sposa, Mark e gli altri sfidano le ragazze a una partita. Chi vincerà potrà decidere della sorte dell´imbarazzatissimo Eagle. Le avversarie sembrano un´accozzaglia di provincialotte squinternate e i ragazzi pensano di farne un sol boccone. Ma l´apparenza inganna. 

EPISODIO 41: «LA TRAPPOLA DI DEZA-MU!» 
Suzette porta la Raimon in un´avveniristica struttura di allenamento nascosta sotto il parco a tema di Osaka. Dunque è questo il segreto della straordinaria agilità delle ragazze della Tripla “C”. Le macchine sono incredibilmente sofisticate e propongono esercizi di difficoltà estrema, che consentono straordinari miglioramenti in tempi rapidissimi. Entusiasta, Mark chiede e ottiene di poter usare la struttura per l´ultimo allenamento prima dell´importantissima sfida contro la Epsilon. Ma in realtà la struttura non appartiene alla Tripla “C”. Suzette rivela di aver trovato quel posto per caso. In effetti è stato costruito proprio dagli alieni. Usando le macchine extraterrestri, i ragazzi della Raimon fanno progressi eccezionali. Deza-Mu viene a sapere della presenza dei terrestri nella struttura. Ma non fa nulla per impedirlo. Il motivo è semplice. Quando finalmente affronterà la Raimon per la seconda volta, la sua squadra avrà di fronte degli avversari più forti e, finalmente, competitivi. In effetti i terrestri si dimostrano avversari più che degni. E per la prima volta da quando gioca a calcio, Deza-Mu prova un brivido di piacere.

EPISODIO 42: «FEROCE BATTAGLIA! I CATTIVISSIMI EPSILON!»
Una dura partita si sta svolgendo tra gli Epsilon e la Raimon. Gli Epsilon sembrano imbattibili e riescono anche a passare in vantaggio. Grazie alla grande forza di Atsuya la Raimon pareggia. La partita finisce in parità e tutto viene rimandato al prossimo incontro.

EPISODIO 43: «LA TECNICA FINALE SEGRETA DEL NONNO!»
A Evans viene consegnato, dal preside della Fukuoka, un quaderno contenete alcuni appunti scritti da suo nonno. Gli appunti sono istruzioni per la realizazzione di una tecnica finale chiamata “ Pugno di giustizia”. Le istruzioni però sono incomplete, e Evans cercherà di riuscire ugualmente a realizzare quella tecnica.

EPISODIO 44: «UN´ALTRA MANO MÁGICA!»
Continua la partita contro la Fukuoka. Il loro portiere , Tachimukai, cerca di diventare bravo quanto Evans , il quale a sua volta sta tentando senza successo di realizzare la mossa del nonno: “ Il pugno della giustizia”. Alla fine la Raimon vincerà e Evans insegnerà a Tachimukai come fare per diventare un campione.  Intanto Xavier sfida la squadra di Evans a una partita a calcio e quando si presenteranno si scoprirà che in realtà sono l´altra squadra della Alius Academy.

EPISODIO 45: «I FORTISSIMI GENESIS»
La Raimon perde la partita contro la Genesis. Oltre all´onta della pesante scofitta i ragazzi della Raimon devono affrontare anche il problema Fubuki.
Stremato e confuso dal conflitto con  la personalità del fratello, Shiro Fubuki nel tentativo di salvare la porta dall´ennesimo gol, ferma il potentissimo tiro di Xene, e rimane a terra privo di sensi. Il coach racconterà ai ragazzi, preoccupati per il loro compagno, la storia di Fubuki.

EPISODIO 46: «IL CROLLO DI MARK!»
La notizia dell´addio di Nathan, rientrato a Tokyo, sconvolge tutta la squadra. Ma è proprio Mark quello che sembra accusare il colpo più degli altri. Per lui il forfait dell´amico, uno dei membri più anziani della Raimon, è un vero e proprio choc. Il capitano, di solito tenace e pieno di entusiasmo, sembra svuotato di ogni energia e motivazione. Anche il morale del resto della squadra risente del suo crollo psicologico. Ma l´esempio del giovane Darren La Chance, che grazie alla sua volontà incrollabile riesce a padroneggiare la Mano di Majin, darà a Mark la forza per reagire e vincere la sua apatia. 

EPISODIO 47: «IL RAGAZZO VENUTO DAL MARE!»
Mentre la nave su cui viaggia la Raimon fa scalo in un´isoletta del Pacifico, il maldestro Willy casca in acqua e si salva soltanto grazie all´intervento di Hurley, un giovanissimo, agilissimo surfista. Willy se la cava, ma la sua disavventura costringe la squadra a rimanere sull´isola per un altro giorno, in attesa della prossima nave che li porterà a Okinawa. Mark e compagni ne approfittano per allenarsi sulla spiaggia. Durante l´allenamento i ragazzi si imbattono nuovamente in Hurley, e intuendo le sue eccezionali potenzialità, Mark e Jude gli propongono di giocare con loro. Il surfista non ha mai toccato un pallone in vita sua. Ma grazie alle sue straordinarie doti acrobatiche, dà subito prova di un talento innato, per quanto ruvido.

EPISODIO 48: «IL BOMBER ARDENTE!» 
Arrivati a Okinawa, i ragazzi della Raimon si mettono subito alla ricerca del Blazing Striker. Mark è sicuro che si tratti proprio del suo grande Axel. Mentre cercano il misterioso campioncino, i ragazzi si imbattono in un ragazzo del posto, Thor Stoutberg, che dimostra straordinarie doti difensive e Mark capisce subito che potrebbe costituire un elemento prezioso per irrobustire la difesa della Raimon. Ma i nostri eroi sono a Okinawa per cercare un attaccante, e ben presto lo incontrano. È lui stesso a farsi vivo. Il ragazzo, che ostenta grande sicurezza nei propri mezzi, si presenta come Claude Ribbons, e per dimostrare il proprio valore sfida l´intera squadra. E in effetti, nel giro di pochi secondi, il ragazzo dimostra capacità eccezionali. Ma la signorina Schiller nutre molti sospetti nei suoi confronti...

EPISODIO 49: «UNA QUESTIONE DI RITMO!»
I ragazzi della Raimon ricevono l´inattesa visita di Hurley Kane, l´atletico surfista con cui hanno fatto amicizia sull´isola di Agato. Hurley chiede a Mark se la Raimon è disponibile a sfidare la sua squadra. Da quando ha scoperto il calcio, infatti, il ragazzo se n´è subito innamorato, ed è entrato nella rappresentativa della Mary Times Memorial, una scuola della zona. Mark e gli altri accettano con entusiasmo. Tuttavia l´aspetto a dir poco bizzarro di molti dei compagni di squadra di Hurley li lascia perplessi. Gli isolani non sembrano rappresentare un avversario molto impegnativo. In realtà i nostri eroi sbagliano di grosso a sottovalutarli. Orchestrata alla perfezione da un enigmatico regista, Cadence Soundtown, la Mary Times Memorial si rivela un osso molto duro.

EPISODIO 50: «IL PUGNO DELLA GIUSTIZIA!»
Nonostante gli aggiustamenti tattici decisi da Jude, la Mary Times Memorial continua a far soffrire la Raimon fino alla fine. La squadra di Inazuma conserva il vantaggio acquisito solo grazie a una prodigiosa parata di Mark. Proprio allo scadere della gara, il portiere riesce a respingere un violento tiro di Hurley eseguendo istintivamente il Pugno della Giustizia. Il problema ora è come riprodurre quella tecnica. Forse il segreto è nella posizione delle anche assunta da Mark, che ricorda quella di un surfer che cavalca le onde. Allora Evans chiede ad Hurley di insegnargli a fare surf, convinto che questo possa aiutarlo. In effetti l´allenamento dà gli effetti sperati. Mark riesce a padroneggiare la tecnica. Ma non c´è tempo per gioire. All´improvviso dal nulla compare la Epsilon dello spietato Dvalin


EPISODIO 51: «LA EPSILON PLUS!»
Dvalin e i suoi si ripresentano sotto una nuova veste, la Epslilon Plus, una versione potenziata della Epsilon. Gli alieni sfidano la Raimon, che per l´occasione schiera anche un nuovo acquisto, il simpatico Hurley. All´inizio i terrestri sorprendono i rivali con i loro miglioramenti, il confronto è molto più equilibrato di quanto si potesse prevedere. Ma l´inerzia della gara cambia completamente quando Shawn/Aiden viene umiliato da Dvalin, che para senza problemi tutte le sue conclusioni a rete. Sconvolto, l´attaccante rimane vittima di un esaurimento nervoso, e Schiller è costretta a sostituirlo. Ma la Raimon sta per avere un´altra brutta sorpresa. Annoiato dalla facilità con cui ha neutralizzato le conclusioni dei terrestri, Dvalin decide di passare all´attacco. E così Mark e compagni scopriranno – a loro spese – che il fortissimo capitano degli alieni in realtà è prima di tutto un centravanti. E all´attacco è ancora più devastante che tra i pali.

EPISODIO 52: «IL RITORNO DI AXEL!»
Il cambio di ruolo di Dvalin, che si è rivelato un centravanti dalla potenza devastante, sembra aver definitivamente volto le sorti della gara a favore della Epsilon Plus. Il capitano degli alieni sfiora ripetutamente il raddoppio, che per la Raimon sarebbe il definitivo colpo di grazia. I terrestri evitano l´irreparabile solo grazie al loro immenso spirito di abnegazione. Ma due colpi di scena capovolgono ancora una volta la dinamica della partita. Il primo è l´evoluzione del Pugno della Giustizia, a cui Mark riesce a iniettare nuova potenza. Il secondo è il ritorno di Axel. Finalmente l´ex centravanti della Raimon non deve più temere per la sorte della sorellina. E può fare così il suo trionfale ritorno in campo, dimostrando miglioramenti prodigiosi. E proprio lui metterà a segno i due gol che permetteranno alla Raimon di battere la Epsilon Plus. Ma all´orizzonte si profila un nuovo, temibile avversario: la Diamond Dust, capitanata dall´algida e temibile Gazelle.

EPISODIO 53: «L´ALIENA DAGLI OCCHI DI GHIACCIO!»
La fulminea apparizione di Gazelle della Diamond Dust preoccupa non poco i nostri eroi. Si rendono conto che presto dovranno vedersela con un altro, temibile avversario. Eppure nemmeno questa consapevolezza riesce a guastare il momento di felicità per la vittoria sulla Epsilon Plus e soprattutto per il ritorno di Blaze. Smith rivela alla squadra il retroscena del ricatto che aveva costretto Axel ad andarsene. Ma nonostante la vittoria, la partita ha lasciato i suoi strascichi.  Dopo l´umiliazione subita da Dvalin, Shawn è ancora molto scosso e fatica persino a toccare di nuovo il pallone. Recuperarlo non sarà facile.
Il giorno dopo Mark e soci lasciano Okinawa per tornare a Inazuma. Ma proprio quando stanno per tornare alle loro case, ricevono la sfida di Gazelle. Dovranno incontrare la Diamond Dust allo stadio del Football Frontier. Gli alieni dimostrano subito le loro grandi capacità. E Suzette paga le conseguenze del loro strapotere fisico. Durante la partita, a sorpresa, spunta una vecchia conoscenza. È Byron Love, capitano della fortissima Zeus.

EPISODIO 54: «IL RITORNO DI BYRON!»
Durante la sfida tra Raimon e Diamond Dust Byron Love, il capitano della Zeus, si presenta in campo e offre il suo aiuto Mark. Il portiere si convince della sua buona fede. Ma molti suoi compagni, che ancora lo ricordano per la crudeltà e l´arroganza mostrate durante la finale del Football Frontier, sono diffidenti. E all´inizio, non a caso, il suo innesto è problematico. Spesso i giocatori della Raimon si rifiutano di passargli il pallone e lo escludono dalla manovra. Alla prima, vera occasione, però, Byron convince anche i più scettici segnando il gol del vantaggio. La rete scuote la Diamond Dust, che inizia una serie tambureggiante di attacchi. Grazie alla sua tecnica letale Gazelle, la capitana degli alieni, perfora per ben due volte il Pugno della Giustizia di Mark. Tuttavia la Raimon non si arrende e pareggia grazie ad Axel. Proprio allo scadere Gazelle avrebbe un´ultima possibilità di portare in vantaggio i suoi. Ma questa volta, con un prodigioso quanto poco ortodosso colpo di testa, Mark salva la sua porta e il preziosissimo pareggio. E questa volta, forse, il portiere non ha semplicemente scoperto una nuova tecnica letale, ma anche un´inedita vocazione.

EPISODIO 55: «LA NUOVA SFIDA DI DAVID!»
La signorina Sciller decide  che David non deve più giocare in porta. Il suo nuovo ruolo sarà il Libero.
E in porta giocherà Darren. Grazie a questa nuova mossa sperano di diventare molto più forti e battere finalmente L´Alius Academy.

EPISODIO 56: «LA RESA DEI CONTI! DAVID CONTRO BLAZE»
Jude, porta tutta la squadra della Raimon alla Royal Academy. Lì incontra i suoi vecchi compagni di squadra che lo aiuteranno nel suo intento. Ma una nuova minaccia incombe. Torc e Gazelle li sfidano a una partita che servirà a decidere una volta per tutte qual è la squadra più forte.

EPISODIO 57: «UNA SQUADRA ECCEZIONALE! IL CHAOS!»
La squadra della Diamond Dust e quella della Prominence si sono unite e hanno sfidato la Raimon.
La partita nonostante gli sforzi di David e dei suoi compagni di squadra , si mette subito male . E alla fine del primo tempo la Raimon è sotto di dieci gol.

EPISODIO 58: «LA SQUADRA PIÙ FORTE DELL´UNIVERSO!» 
Continua la partita fra la Chaos (Prominence e Diamond Dust insieme) contro la Raimon. Mark e compagni sembrano riuscire a trovare il modo di rientrare in partita, con Darren e sfoggia una tecnica che riesce a neutralizzare i tiri avversari, e Byron e altri che segnano un gol dopo l´altro. Ma arrivati sul risultato di 10-7, la Chaos, presa per mano dai due giocatori più forti (Torch e Gazzelle), erige una difesa d´acciaio (grazie a Bomber e  Gocker) e realizza un altro goal. A quel punto Byron pensa di aver capito come superare i difensori avversari, ma finirà solo col farsi male. La partita è interrotta dall´arrivo di Xene, che poi a fine puntata si rivelerà essere il fratello di Aquilina. 

EPISODIO 59: «LA SIGNORINA SCHILLER É UNA SPIA?»
La squadra vuole sapere la verità dalla signorina Schiller, che si è scoperto essere la sorella di Xene della Genesis. Ma l´allenatrice non risponde alle domande che le vengono poste, bensì dice alla squadra che se vogliono sapere la verità, dovranno recarsi al campo del Monte Fuji, dove capiranno tutto. Alcuni elementi non vogliono partire però, dato che non credono più alla signorina Schiller. Ma alla fine andranno tutti quanti, e scopriranno un´enorme astronave proprio sul Monte Fuji.

EPISODIO 60: «RIVELAZIONE!»
Finalmente Mark e i suoi compagni entrano nella sede della misteriosa Alius Academy. In realtà non è altro che il laboratorio di ricerca sulle armi del magnate Astram B. Schiller, il padre di Aquilina. Schiller fa subito una rivelazione sconvolgente. Quelli della Alius non sono affatto alieni, ma ragazzi normalissimi potenziati artificialmente. La loro trasformazione si deve alla pietra di Alius, una sostanza che cinque anni prima era stata portata sulla Terra da un meteorite. La sostanza infatti amplifica le potenzialità fisiche latenti in ogni essere umano. E Schiller aveva cercato di sfruttarne le proprietà per costruire un esercito di superguerrieri con cui il Giappone avrebbe potuto dominare il mondo. Ma quando aveva presentato il suo folle progetto al governo, il primo ministro Vanguard lo aveva bocciato senza appello.
Tuttavia Schiller non si era dato per vinto. Conoscendo la passione di Vanguard per il calcio, aveva deciso di creare dei giocatori invincibili per dimostrargli le incredibili potenzialità della pietra di Alius.
Aquilina e i ragazzi scoprono così di essere stati per tutto questo tempo pedine inconsapevoli di Schiller. Il miliardario era convinto che la Raimon potesse essere l´avversario ideale per la squadra più forte della Alius Academy, la Genesis. E per questo motivo aveva cercato di assecondarne i progressi. Ma adesso siamo alla resa dei conti. Raimon e Genesis si sfideranno e l´esito dell´incontro potrebbe avere conseguenze drammatiche per l´umanità. E per la Raimon le cose si mettono subito male: Xene porta subito in vantaggio i suoi.

EPISODIO 61: «SCONTRO FINALE – PRIMA PARTE»
Dopo essere passata in svantaggio, la Raimon è costretta a difendersi con le unghie e con i denti. Grazie alla loro abnegazione, Mark e compagni riescono ad evitare più volte il raddoppio della Genesis. Nel frattempo, cercando di scrollarsi di dosso le sue paure, Shawn chiede ad Aquilina di farlo entrare in campo. E dopo le difficoltà iniziali, in un colpo solo riacquista la sintonia coi compagni di squadra e riesce a far convivere in armonia le sue personalità conflittuali. Il ragazzo segna il pareggio e la Raimon si trasforma.
Nel frattempo il detective Smith, penetrato di nascosto nella struttura, riesce a sabotare l´apparato che trasmette l´energia della pietra di Alius ai giocatori della Genesis. Smith è convinto che così perderanno i loro poteri. Ma si sbaglia. Schiller svela che in realtà la pietra ha trasformato quei ragazzi in modo permanente. Il progetto Genesis infatti punta alla creazione di una nuova specie umana, composta da esseri praticamente perfetti. E quasi a ribadire le sue parole, Xene e i suoi compagni mostrano tutta la loro devastante potenza, passando ancora in vantaggio con una nuova, devastante tecnica letale.

EPISODIO 62: «SCONTRO FINALE – SECONDA PARTE»
Schiller accusa la Raimon di aver sacrificato i membri più deboli della squadra pur di competere alla pari con la Alius Academy. Infuriato per queste parole, Mark perde la testa: smette di giocare al servizio del collettivo e si ostina a tentare giocate inutili.Per fortuna Aqulina riesce a farlo ragionare e nel secondo tempo il capitano recupera la lucidità e guida la sua squadra alla riscossa. I nostri eroi ottengono di nuovo il pareggio.
Sorpreso dalla tenacia della Raimon, e deciso a tutto pur di ottenere la vittoria, Schiller ordina ai suoi di disinserire gli inibitori. Il dispositivo consente a un essere umano di sopprimere l´istinto di conservazione, che gli impedisce di spingere il proprio corpo oltre i suoi limiti fisici. Questo significa che Xene e i suoi compagni acquistano una potenza ancora più grande, ma rischiano l´autodistruzione. La mossa funziona: la Genesis torna subito in vantaggio. Ma ancora una volta Schiller non ha tenuto conto della capacità di reazione della Raimon.

EPISODIO 63: «LA FINE DELLA ALIUS ACADEMY!»
Pur sentendosi sfruttati, Xene e Bellatrix non riescono ad odiare quello che considerano il loro padre. In realtà il signor Schiller è solo un padre adottivo. I giocatori della Genesis erano tutti ospiti di un orfanotrofio, e l´uomo se ne è preso cura sin da quando erano bambini. Era un modo per lenire il dolore per la scomparsa di Xavier, il suo vero figlio, morto in circostanze misteriose. Ma l´arrivo della pietra di Alius cambiò tutto. Accecato dal desiderio di vendetta, Schiller decise di sfruttare i poteri della pietra e di usare i suoi ragazzi come cavie umane. Ora però è sinceramente pentito. Ma non c´è tempo per recriminare. Un´esplosione scuote il campo: la Alius Academy sta crollando a pezzi, bisogna fuggire prima che sia troppo tardi. Raimon e Genesis si salvano per il rotto della cuffia.
Per Mark e compagni sembrerebbe arrivato il momento di tornare a casa per godersi il meritato riposo. E invece all´orizzonte si profila un nuovo, insospettabile avversario.

EPISODIO 64: «SCONTRO FRATRICIDA!»
La Raimon viene sfidata da una squadra formata da Wyles. Ma quando i giocatori scoprono i propri volti, Mark e gli altri scoprono di essere di fronte ai loro vecchi compagni. Ora, però, sono molto diversi, e non ricordano nulla delle vecchie amicizie, poiché sono entrati in contatto con la pietra di Alius, che li ha resi più forti e cattivi. 

EPISODIO 65: «L´ULTIMO SEGRETO È L´AMICIZIA!»
La Raimon riesce a rimettere in piedi la partita, pareggiando. Ma a quel punto i Dark Emperors, forti della pietra di Alius, elevano all´ennesima potenza i propri poteri.
I giocatori della Raimon decidono di sacrificarsi fisicamente, uno dopo l´altro, per impedire che gli avversari segnino. E quando Mark è rimasto da solo, con il potere dell´amicizia e del pallone riesce a far ricordare i bei momenti passati insieme a Nathan e gli altri, distruggendo con la forza dell´amicizia la pietra di Alius.
Wyles viene arrestato, e i ragazzi continuano a giocare, ma stavolta solo per divertirsi.

EPISODIO 66: «I PIU´ FORTI DELLA TERRA»
Finita la lunga, estenuante maratona della Raimon contro la Alius Academy, i ragazzi della Raimon riprendono la vita di tutti i giorni. Prima di tornare nella sua Hokkaido, Shawn va a salutare Mark. Per il capitano questo incontro è la prima, vera occasione per ripensare alla straordinaria avventura vissuta in questi ultimi mesi. L´arrivo dei presunti alieni, la partenza a bordo dell´Inazuma Caravan e i lunghi viaggi in giro per il Giappone, le sfide durissime contro le squadre della Alius Academy: Gemini Storm, Epsilon, Genesis. La dolorosa separazione da tanti compagni di mille battaglie: Steve, Tod, Kevin, e soprattutto Axel e Nathan. La profonda crisi, superata soltanto grazie all´appoggio della squadra e all´entusiasmo di Darren. L´incontro con tanti nuovi amici: Tori, Suzette, lo stesso Shawn. E l´enigmatico Xavier, che si rivelerà il più temibile avversario della Raimon.

EPISODIO 67 «IL RITORNO DI AXEL»
Mark e Shawn - ora raggiunti anche da Axel - continuano a rievocare la durissima battaglia sostenuta contro le squadre della Alius Academy, un´esperienza fortissima che li ha messi a dura prova. Axel ricorda con dolore l´esilio dalla squadra, a cui è stato obbligato per le minacce di misteriosi emissari della Alius. Poi la fuga a Okinawa e, finalmente, il trionfale ritorno in squadra contro la Epsilon Plus.
Shawn ripercorre la terribile crisi psicologica di cui è rimasto vittima, crisi provocata dal continuo, logorante conflitto contro la sua seconda personalità, quella di Aiden. Ma dopo essere precipitato in uno stato di terribile incertezza e profonda costernazione, anche lui riesce a riprendersi, rivelandosi una pedina determinante nell´ultima, decisiva partita giocata contro l´avversario più temibile: la terribile Genesis.

STAGIONE 3